Nove esperimenti condotti su 1000 volontari confermano nell'uomo diffuse capacità di chiaroveggenza.

La venere del Botticelli

Bem DJ (1). Sentire il futuro: evidenza sperimentale di influenze retroattive anomale su cognizione e affettività. Rivista di Psicologia Sociale e della Personalità. Informazioni sull'autore: (1) Dipartimento di Psicologia, Uris Hall, Cornell University, Ithaca, NY 14853, USA. d.bem@cornell.edu

Riassunto.
Il termine psi indica processi anomali di informazione o trasferimento di energia che sono attualmente inspiegabili in termini di noti meccanismi fisici o biologici. Due varianti di psi sono la precognizione (consapevolezza cognitiva cosciente) e la premonizione (apprensione affettiva) di un evento futuro che non potrebbe altrimenti essere previsto attraverso un processo inferenziale noto. La premonizione e la premonizione sono essi stessi casi speciali di un fenomeno più generale: l'anomala influenza retroattiva di qualche evento futuro sulle risposte correnti di un individuo, indipendentemente dal fatto che tali risposte siano consce o non consce, cognitive o affettive. Questo articolo riporta 9 esperimenti, che coinvolgono più di 1.000 partecipanti, che testano l'influenza retroattiva mediante effetti psicologici ben definiti "a ritroso temporale" in modo che le risposte dell'individuo siano ottenute prima che si verifichino gli eventi stimolo causali. I dati sono presentati per 4 effetti a tempo inverso: approccio precognitivo agli stimoli erotici ed evitamento precognitivo degli stimoli negativi; innesco retroattivo; assuefazione retroattiva; e facilitazione retroattiva del richiamo. La dimensione dell'effetto medio (d) nelle prestazioni psi su tutti i 9 esperimenti era 0,22, e tutti tranne uno degli esperimenti hanno prodotto risultati statisticamente significativi. La variabile di differenza individuale della ricerca dello stimolo, una componente dell'extraversione, era significativamente correlata con la performance psi in 5 degli esperimenti, con partecipanti che hanno segnato sopra il punto medio su una scala di stimolo che cercava di ottenere una dimensione dell'effetto medio di 0,43. Si discute anche di scetticismo su psi, problemi di replicazione e teorie di psi.

---

Bem DJ (1). Feeling the future: experimental evidence for anomalous retroactive influences on cognition and affect. J Pers Soc Psychol. 2011 Mar;100(3):407-25. doi: 10.1037/a0021524. Author information: (1) Department of Psychology, Uris Hall, Cornell University, Ithaca, NY 14853, USA. E-Mail: d.bem@cornell.edu

Abstract

The term psi denotes anomalous processes of information or energy transfer that are currently unexplained in terms of known physical or biological mechanisms. Two variants of psi are precognition (conscious cognitive awareness) and premonition (affective apprehension) of a future event that could not otherwise be anticipated through any known inferential process. Precognition and premonition are themselves special cases of a more general phenomenon: the anomalous retroactive influence of some future event on an individual's current responses, whether those responses are conscious or nonconscious, cognitive or affective. This article reports 9 experiments, involving more than 1,000 participants, that test for retroactive influence by "time-reversing" well-established psychological effects so that the individual's responses are obtained before the putatively causal stimulus events occur. Data are presented for 4 time-reversed effects: precognitive approach to erotic stimuli and precognitive avoidance of negative stimuli; retroactive priming; retroactive habituation; and retroactive facilitation of recall. The mean effect size (d) in psi performance across all 9 experiments was 0.22, and all but one of the experiments yielded statistically significant results. The individual-difference variable of stimulus seeking, a component of extraversion, was significantly correlated with psi performance in 5 of the experiments, with participants who scored above the midpoint on a scale of stimulus seeking achieving a mean effect size of 0.43. Skepticism about psi, issues of replication, and theories of psi are also discussed.